Dal 21 al 23 settembre la Sacra Effigie è stata a Pisticci Scalo accompagnata dagli Araldi del Vangelo

La Sacra Effigie del Cuore Immacolato di Maria dal 21 al 23 settembre è stata a Pisticci Scalo presso la parrocchia di San Giuseppe Lavoratore in occasione della missione che gli Araldi del Vangelo hanno portato nel paesino lucano di circa 500 abitanti.

Gli Araldi del Vangelo sono soliti fare missioni mariane dove in quell’occasione, le anime dei fedeli hanno una grande opportunità di confessarsi e comunicarsi ma soprattutto possono pregare il santo rosario.

La missione a Pisticci scalo è durata 3 giorni, sono state giornate intense di preghiera, il tutto è cominciato il 21 settembre con l’accoglienza della Statua del Cuore Immacolato di Maria presso la Madonnina adiacente il campo di calcetto e subito dopo vi è stata la processione verso la chiesa parrocchiale di San Giuseppe Lavoratore.

Alle ore 18 vi è stato il rito di Incoronazione e Solenne Santo Rosario e a seguire il Sacramento della Gioia ovvero la Santa Eucarestia. La prima serata di preghiera si è conclusa con il “Buonanotte a Maria” un bellissimo canto alla Madonna.

Mentre domenica 22 settembre, la giornata di preghiera e la missione degli Araldi è cominciata alle ore 10, con l’esposizione del Santissimo e la recita del Santo Rosario.

Alle ore 11 è stata celebrata la Santa Messa e subito dopo la comunità è stata Consacrata a Gesù per le mani di Maria. Alle ore 18 vi è stata la Processione con la statua della Madonna del Cuore Immacolato di Maria per le vie del quartiere. Anche domenica alle 21.30 il tutto si è concluso con il buonanotte a Maria.

La terza e ultima giornata della missione a Pisticci Scalo è stata lunedì 23 settembre, con la Santa Messa di saluto alle ore 10 e subito dopo, il Congedo e la partenza della statua della Madonna.

Durante i 3 giorni di missione, gli Araldi hanno confessato tante anime, le missioni sono un modo anche per andare incontro ai fedeli con la presenza preziosissima e materna di Maria Vergine sempre pronta a condurre gli uomini da Suo Figlio Gesù.

In alcuni palazzi, qualche famiglia aveva anche allestito un altarino dove vi è stato un momento forte di preghiera insieme agli Araldi che hanno consacrato le famiglie al Cuore Immacolato di Maria.

Pisticci non è la prima volta che accoglie la Madonna ed è per questo che ogni ritorno equivale ad una grande gioia e ad un grande momento di grazia da cui attingere pace e serenità per la propria anima.

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter